CarciofiAmo 2019

CarciofiAmo 2019

Baccala’ mantecato, insalata di carciofi alla romanesca € 11

Ravioli aperto con asparagi, fave, carciofi con fonduta di parmigiano € 11

Coratella d’agnello con carciofi € 13

Gelato al carciofo € 6

Il naturale esiste? – Il porco incontra l’anfora

“Incontrandosi senza muri e filosofie a dividere chi ascolta e chi racconta. Il vetro che regala la storia, descrive il terroir, le scelte del vignaiolo, fuori dagli schemi classici, “naturalmente”, vini frutto senza contaminazioni eccessive, solo scelte”

Una serata unica con il wine blogger Roberto Orciani attraverso la sua idea di vini “naturali” e le sue “etichette”.

Qui il menu completo della serata MENU

Per prenotazioni 0731 215961 o scrivici 

I Spiazzi tra i migliori ristoranti d’Italia del Gambero Rosso 2018

Anche quest’anno siamo tra i migliori ristoranti d’Italia del Gambero Rosso! Ecco cosa dicono di noi:

“Questa graziosa Osteria si trova nel pieno centro medievale di Jesi. Le volte in pietra e le pareti con mattoncini a vista ospitano una cucina che propone ricette tipiche del territorio e azzeccate rivisitazioni con ingredienti selezionati da produttori locali. Il menu c’è e ci sono anche alcuni piatti del giorno che variano a seconda del mercato. Nel capitolo antipasti, carpaccio di filetto con ricotta e menta, terrina di vitello con pane al pomodoro e tartufo nero o alternative vegetariane. Tra i primi, ravioli farciti di patate e rucola e concassè di pomodoro o gnocchi di spinaci e rapa rossa al ragù di verdure e salsiccia. A seguire, filetto di maiale al Calvados, mele e porri o manzo marchigiano con nocciole, miele di castagno e carciofi. Deliziosa chiusura con i dessert della casa, tra cui la panna cotta al latte di capra con lavanda e mirtilli. Piccola carta dei vini con etichette regionali.”

Barbula 2013 – Le Senate

Panoramica L’etichetta prende il nome dalle incisioni presenti su resti di anfore usate in epoca romana per il trasporto del vino e rinvenute nei pressi del vigneto. Vino corposo e morbido che stupisce per l’immediata piacevolezza. Destinato a un’evoluzione sorprendente.

 

Caratteristiche organolettiche Rosso rubino intenso con delicati riflessi violacei. Olfatto ricco, note floreali di violetta, fruttate di ciliegia e frutti di bosco con finale speziato. Di corpo, persistente, morbido, equilibrato, sapido.

 

Abbinamento gastronomico Carni rosse, salumi, primi con sughi di carne, selvaggina e formaggi stagionati.

 

Vi aspettiamo in Osteria per degustarlo insieme ai nostri piatti. 

[Fonte: lesenate.it]

Marta Valpiani Rosso 2014

Il Marta Valpiani Rosso è un Romagna Sangiovese al 100%. Nelle parole del produttore ne scopriamo le caratteristiche:

E’ il nostro “classico” o vino base, e nasce dall’assemblaggio delle vigne poste sia sul lato nord che sul versante sud di Bagnolo, dove a nord abbiamo terreni costituiti da creta azzurra e sasso spungone e a sud invece, da argille rosse e da calcare intervallati da vene di sabbia.

Nell’annata 2014 è stato prodotto solo questo vino, per l’esattezza 5.666 bottiglie, selezionando uve in 10 ettari di vigneto, a causa di un’annata agronomica particolarmente difficile.
La risultante è stato un vino completamente diverso, lieve e leggero, con ricordi che vanno dalla peonia al profumo di rosa dopo un intenso temporale, a dispetto però dell’annata piovosa non ha note vegetali nè tannini verdi.

 

Note tecniche: Raccolta a mano in bins da 5.qli riempiti per metà.

 

Vinificazione: Diraspatura con sola separazione dei raspi, fermentazione in piccole vasche di plastica da 700 litri con follature manuali senza controllo delle temperature, le macerazioni si protraggono finchè il mosto non è completamente a secco, dopodichè viene svinato e resta sulle fecce fini per qualche settimana.

 

L’85% del vino ha maturato in barriques di quinto e sesto passaggio per completare la malolattica fino ad aprile, dopodiché affina in acciaio per un altro anno.

 

Il vino non viene chiarificato né stabilizzato.

 

Gradazione alcolica: 12,50% vol

Acidità totale: 5,90 g/l

pH: 3,44

Zuccheri residui: 0,60 g/l

Abbinamenti: Poularde de Bresse aux truffe noir, piccione allo spiedo con porcini e asparagi, fegato di maiale in salsa d’alloro, anatra all’arancio. 

Temperatura di servizio consigliata: 15-16 °C.

 

Non raffreddare sotto i 5 °C, il vino potrebbe subire una precipitazione tartarica.

 

Il messaggio floreale su questa etichetta: sul Marta Valpiani Rosso è disegnato un papavero. Questo fiore spontaneo cresce nei campi dissodati e sui bordi delle strade. E’ un fiore semplice, ed è stato da sempre oggetto di leggende e credenze popolari, per questo mi è piaciuto, in quanto il MVR è il nostro vino base ed  incarna la mia idea di vino quotidiano. Nel linguaggio dei fiori il papavero simboleggia l’orgoglio sopito, ma anche quello della consolazione nella mitologia greca, oltre che quello della semplicità.

Fonte: www.vinimartavalpiani.it

 

Aperitivi e cene solidali

Dal 7 al 10 dicembre, in occasione dell’evento APERITIVI e CENE SOLIDALI (in collaborazione con Pikkanapa, La Via Maestra e Confartigianato), i bar e le attività di ristorazione di Jesi proporranno aperitivi e cene con i prodotti tipici delle zone terremotate.

 


L’Osteria I Spiazzi per l’occasione vi offrirà due piatti speciali:

Chitarrine alla amatriciana

Tagliere di salumi dei produttori dei Sibillini

 


 Qui la pagina Facebook de La Via Maestra

Vi aspettiamo!

I Spiazzi tra i migliori ristoranti d’Italia del Gambero Rosso 2017

Anche quest’anno l’Osteria I Spiazzi è tra i migliori ristoranti d’Italia della guida Gambero Rosso! Ecco cosa dicono di noi:

 

“Grazioso indirizzo situato in una piazzetta del centro storico dove venire per gustare i piatti della tradizione che cambiano con frequenza stagionale. La carta non è vasta, ma c’è una grande attenzione nella scelta di materie prime della zona elaborate con tecnica e passione. Qualche esempio dal menu: biscotto di frolla salata con panna cotta al parmigiano e crema di piselli, parmigiana di zucchine tiepida al profumo di menta, gnocchi di patate con clorofilla di spinaci e stracciatella, maccheroncini all’uovo con grana di salsiccia, verdure e tartufo nero estivo, spiedini di coniglio al curry e confettura piccante di pere, quaglia ripiena al forno. Si chiude bene con la cheesecake alla robiola con mele al caramello. La carta dei vini presenta qualche interessante etichetta regionale. Il servizio è attento e cordiale.”

Frantoio L’Olinda

L’Olinda è il prodotto di eccellenza dell’azienda. Si tratta di quattro oli monovarietali ricavati esclusivamente dalle olive dell’uliveto di San Marcello, raccolte a mano e molite entro tre ore. Ciò è possibile grazie al frantoio aziendale costruito proprio al centro dell’uliveto. Le olive, appena raccolte, sono messe in piccole casse forate sia sotto che lateralmente (per consentirne l’areazione) e portate subito al frantoio dove sono molite immediatamente. La raccolta anticipata (a metà ottobre) riduce la resa, ma aumenta considerevolmente la qualità dell’olio.

· L’Olinda – Monovarietale di Rosciola Colli Esini
Varietà tipica del territorio. Fa olive piccole, rotonde che a maturazione assumono una colorazione rossastra. Scarsa la resa, ma l’olio è di ottima qualità. Sapore deciso nelle sensazioni vegetali, sentore di pomodoro con una punta di piccante e di erbaceo. Si abbina con primi piatti di media consistenza, zuppe di pesce e verdure crude.

· L’Olinda – Monovarietale di Mignola
Pianta di grande vigoria dal tronco monumentale. Le olive sono molto piccole, colore verde intenso che a maturazione diventa nero inchiostro. Gusto inizialmente dolce con note di amaro e piccante, retrogusto di carciofo (a volte anche frutti di bosco). E’ l’ideale per bruschette, zuppe, pasta e fagioli, ceci, carne alla brace, verdure cotte e crude

· L’Olinda – Leccino e Frantoio
Sono i cultivar più diffusi e coltivati in Italia e nel mondo. Hanno buona fruttificazione, maturazione precoce e buona resa in olio. All’esame olfattivo si colgono profumi che ricordano il frutto fresco dell’oliva, sentori di mela verde e sensazioni erbacee. Da una raccolta precoce si ottiene un olio eccellente, profumato, fresco e fruttato, equilibrato nelle sensazioni gustative. Si adatta un po’ su tutte le pietanze, in particolare sulle verdure crude, sul pesce e le carni bianche, con i formaggi stagionati e i piatti complessi e speziati dove la ricchezza di sapori trova la massima esaltazione.

· L’Olinda – Monovarietale di Raggia
Pianta tipica del territorio. Produce olio eccellente, tendenzialmente dolce con note di amaro e piccante, fruttato intenso tendenzialmente erbaceo e un evidente sentore di mandorla e rosmarino. Particolarmente indicato per condire insalate e verdure fresche, ma si consiglia l’utilizzo su pietanze dove si voglia esaltare delicatamente il sapore senza sovrastarlo, come primi piatti a base di sughi, pesce arrosto e carni sia bianche che rosse.

 

FRANTOIO L’OLINDA – Via Serra 72 – San Marcello (An)
www.olioteca.com/it/frantoio/lolinda

Menu Speciale Palio di Jesi

disponibile da giovedì 5 maggio a domenica 8 maggio

IL TAGLIERE DEL VASSALLO 
Tagliere di salumi e formaggi dei sibillini (€16)

 

RIGATONI ALL’UOVO DEL CAVALIERE
Rigatoni all’uovo con guanciale, pomodorini e scaglie di pecorino (€11)

 

LO SCRIGNO DI COSTANZA D’ALTAVILLA
Crepe con asparagi freschi (€11)

 

LA PIETANZA DEL RE
Stinchetto di maialino al profumo di salvia e limone  (€15)

 

IL GALLO DEL CASTELLANO
Gallo nostrano ripieno con fave e carciofi (€14)

 

IL DOLCE DEL PRIORE
Gelato di ricotta e cannella con pere caramellate (€6)

 

LA CROSTATA DELLA DAMA
Crostata alla marmellata (€6)